Cos’è il rivestimento delle scale interne e come sceglierlo

scale interne Fontanot Shop

La forza estetica di una scala da interno

E’ vero che la funzione principale di una scala da interno non è quella estetica ma è altrettanto vero che quando un elemento funzionale è anche gradevole alla vista e si inserisce con armonia nell’ambiente, acquista punti di gradimento. Per questo motivo la cura che viene posta nella realizzazione di una scala da interno è sempre più elevata rispetto a quelle che vengono pensate per l’esterno delle abitazioni. Attenzioni diverse vengono rivolte anche in base all’ubicazione all’interno dell’appartamento, perché non sempre è necessario spendere una cifra maggiore per una rifinitura, soprattutto quando la scala viene utilizzata principalmente per ambienti di servizio.
Sono, quindi, numerosi i fattori che devono essere valutati nell’ottica della scelta dei rivestimenti: l’aspetto estetico è senza dubbio uno dei più importanti ma non è quello fondamentale, perché questa decisione va presa soprattutto in un’ottica funzionale. Non tutti ragionano sul fatto che il rivestimento delle scale interne determina in molti casi l’efficacia della stessa, rendendola più o meno opportuna per l’utilizzo desiderato. Il rivestimento delle scale interne concerne in generale i gradini delle stesse: si tratta di soluzioni per migliorare l’aspetto globale della struttura e può essere in vari materiali. Solitamente, i rivestimenti per le scale interne sono in legno ma questo non è l’unico materiale che può essere utilizzato per personalizzare una scala, perché esistono numerose altre soluzioni come il gres porcellanato o il marmo, ma anche la pietra naturale e alcuni particolari rivestimenti in polimeri plastici di ultima generazione.

I rivestimenti in legno per le scale

Tra i più diffusi e comuni rivestimenti per le scale spicca, ovviamente, il legno. Questo materiale è da sempre uno dei preferiti per la sua versatilità ma, soprattutto, per la sua resa estetica. Sarebbe tuttavia troppo generalista e non esatto parlare semplicemente di legno, giacché sono tantissime le tipologie di questo materiale che si prestano a essere utilizzate come rivestimento delle scale interne. Entrando maggiormente nello specifico, per i rivestimenti delle scale interne vengono solitamente utilizzati legni cosiddetti duri, ossia più resistenti, la cui massa volumetrica è piuttosto elevata.
Tra i più diffusi legni duri impiegati come rivestimenti delle scale interne c’è il faggio. Esteticamente, questo legno ha una colorazione bianca tendente al giallastro, talvolta con sfumature vagamente rosate. La sua struttura è costituita da fibre molto fitte e ben compatte, che ne aumentano notevolmente la resistenza. Nonostante presenti una caratteristica di resistenza fisica elevata, questo legno viene scelto soprattutto perché pone poca resistenza alla curvatura, elemento fondamentale per adattarlo perfettamente ad alcune tipologie di scale interne. È un legno molto poroso e non ha un’elevata resistenza agli urti, per questo motivo è sconsigliato il suo utilizzo in ambienti in cui si prevede un’elevata attività di carico/scarico. Tuttavia, resiste molto bene alla flessione. Diverse, invece, sono le caratteristiche del legno di rovere. Al naturale ha una colorazione leggermente imbrunita ma col tempo tende a diventare sempre più scuro; esiste in commercio una varietà di rovere sbiancato, che invece tende al bianco con venature brune. A livello estetico è particolarmente apprezzato per le sue evidenti venature e imperfezioni, che lo rendono particolarmente gradevole alla vista. È uno dei legni più resistenti agli urti tra quelli utilizzati per il rivestimento delle scale interne, nonché uno dei più duri. A livello di resistenza e di stabilità è molto apprezzato ed è per questo motivo che si trova spesso nelle scale interne degli edifici commerciali e industriali.
Il legno d’acero, nonostante abbia caratteristiche di resistenza agli urti e di durevolezza inferiori rispetto agli altri due rivestimenti, è comunque molto apprezzato per le scale interne per la resa estetica. Si caratterizza per una colorazione decisamente chiara, molto luminosa e quindi si presta per essere utilizzato come rivestimento per qualsiasi ambiente interno domestico, dove le scale non vengono sollecitate in maniera esagerata.
Tra le altre tipologie di legno utilizzate spesso come rivestimento delle scale interne si segnalano l’Iroko e il Doussiè. Ovviamente, ognuno di questi rivestimenti può essere trattato per assumere colorazioni diverse: sono diverse le lavorazioni che permettono al legno di mutare la sua apparenza per adattarsi al meglio a ogni circostanza.

Rivestimenti in pietra naturale

Un rivestimento delle scale interne particolarmente apprezzato negli ultimi anni è la pietra naturale. Gli esperti di interior design utilizzano sempre più spesso questo materiale come alternativa al legno. La pietra naturale viene applicata in lastre, o piastrelle, accuratamente trattate per essere resistenti all’uso e agli urti, Va da sé che questi materiali abbiamo una durevolezza molto elevata anche se la resistenza agli urti è più limitata rispetto al legno: quest’ultimo, infatti, è un materiale abbastanza flessibile, al contrario della pietra che, invece, è rigida. Tra le tipologie di pietra naturale che vengono utilizzate con maggiore frequenza c’è l’ardesia, di colore scuro, le cui venature irregolari rappresentano l’elemento di maggiore pregio di questo materiale. Meno nota, ma non meno piacevole, è la pietra di Luserna, un altro rivestimento di pregio per le scale interne, al pari della pietra di Prun. Ciascuna di queste piastrelle in pietra naturale viene trattata in modo tale da rendere il materiale poroso e non scivoloso, per garantire la massima sicurezza. Molto più comuni, tra i rivestimenti in pietra naturale, sono quelli in marmo e in granito. Queste pietre sono utilizzate fin dai tempi più antichi e sono tra le soluzioni di maggior pregio che possono essere scelte per il rivestimento delle scale interne.

Rivestimenti in gres porcellanato

Se il legno e la pietra naturale rappresentano le soluzioni che, nell’immaginario comune, sono le più sofisticate e pregevoli, non si può certo dire che il gres porcellanato sia una seconda scelta in tal senso. Tutto dipende dalla qualità di materiale che viene acquistato ma, in generale, è vero dire che in alcuni casi il gres porcellanato è un rivestimento economico. Esistono innumerevoli tipologie di gres porcellanato, che conferisce alla scala un aspetto tendente al rustico ma al contempo elegante e raffinato. Il gres porcellanato è venduto in piastrelle di dimensioni variabili che possono essere facilmente tagliate a misura per adattarsi alle dimensioni dei gradini da rivestire. Maggiore è la qualità del gres porcellanato e maggiore è la resistenza specifica agli urti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *