Differenza tra stili shabby chic e country chic

Gli stili shabby chic e country chic possono sembrare principalmente molto simili e non colmi di così tante differenze. In realtà, non è propriamente così. Parliamo comunque di design facilmente adattabili a qualsiasi contesto, dall’appartamento in centro, al negozio fuori città, fino ad arrivare alla casa di campagna.
Tuttavia, conoscere caratteristiche principali di questi due stili è fondamentale per compiere un arredo più che giusto.
Ebbene, in questa guida abbiamo deciso di aiutarvi, definendo le caratteristiche principali tra un arredo shabby chic e uno country chic.

Arredo shabby chic: caratteristiche

Shabby chic è un termine composto che significa letteralmente logoro ma al contempo chic. Si intende quindi un design che coniuga rispettivamente il vecchio ed il nuovo, ciò che è di più antico insieme ad un importante tocco di eleganza.
Nello stile shabby chic è fondamentale utilizzare oggetti vintage insieme ad oggetti un po’ più moderni, per creare una graziosa contrapposizione. I colori che spesso si utilizzano sono quelli pastello, o comunque quelli con tonalità più chiare. Per quanto concerne i materiali, è estremamente essenziale il legno ma sotto una visione un po’ più rustica e senza tempo. La caratteristica fondamentale dello stile shabby chic la fa l’estetica dei materiali: ogni mobile, struttura, tavolo deve apparire quasi trasandato o comunque invecchiato. Insomma, praticamente vintage. Di conseguenza, se disponete di mobili nuovi, la cosa migliore sarebbe tentare il tutto per tutto di scolorirli ed invecchiarli. Per farlo, fatevi consigliare da esperti in arredamenti shabby chic Milano.

Arredo country chic: le caratteristiche

L’arredo country chic, più che elegante, è molto rustico e autentico, utilizzato in particolar modo negli Stati Uniti e nelle città della West Coast. Ricorda di molto lo stile delle case di campagna ma anche delle baite particolarmente moderne e di carattere. I materiali che spesso si utilizzano solo il legno, in tutte le sue composizioni, ma anche il ferro e l’acciaio. Per quanto concerne, invece, i colori, predominano le tonalità più forti, che ricordano giustappunto i materiali utilizzati. Parliamo, quindi, di diverse sfumature del marrone, ma anche il nero, il grigio ed il verde, che ricorda principalmente il colore della campagna.
In una casa country chic, quasi tutto deve essere fatto a mano: per cui, mettetevi all’opera e ricreate tutto ciò che desiderate per una casa davvero personalizzata ed unica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *