Come effettuare la cancellazione ipoteche

Hai estinto un debito verso una banca come ad esempio un mutuo? Vuoi essere certo che anche dal punto di vista legale sia tutto corretto e registrato? Le nuove norme che regolano la cancellazione delle ipoteche ti agevolano nel compito, ma se vuoi stare ancora più in sicurezza, vieni a trovarci da Genghini e associati, valuteremo insieme a te se tutto è stato fatto in maniera corretta.

Lo studio Genghini ed Associati,  è in attività da oltre 22 anni e grazie al suo team di professionisti composto da avvocati, laureati in giurisprudenza e in scienze economiche, potrà assisterti e consigliarti al meglio su come cancellare la tua ipoteca senza rischi.

Come asserito in precedenza dal 2007, grazie all’articolo 40 bis della legge Bersani, la cancellazione dell’ipoteca può avvenire ora senza l’ausilio di un notaio, consentendo quindi alle Banche di comunicare direttamente con gli Uffici dei Registri Immobiliari. Questo fa risparmiare tempo e burocrazia al cittadino ma può anche gravarlo di responsabilità che forse non è pronto ad affrontare.

Per questo il nostro studio si offre di assisterti anche solo con una consulenza, per aiutarti a comprendere i metodi migliori per raggiungere la cancellazione della tua ipoteca.

Di seguito riportiamo un memorandum di riferimento per quanto riguarda i punti salienti dell’articolo 40 bis:

1) l’ipoteca iscritta a garanzia di obbligazioni derivanti da contratto di mutuo stipulato o accollato a seguito di frazionamento […] ancorché annotata su titoli cambiari, si estingue automaticamente alla data di estinzione dell’obbligazione garantita (ovvero quando è stato saldato il debito).

2) Il creditore rilascia al debitore quietanza attestante la data di estinzione dell’obbligazione e trasmette al conservatore la relativa comunicazione entro trenta giorni dalla stessa data, senza alcun onere per il debitore e secondo le modalità determinate dall’Agenzia del territorio.

3) Decorso il termine di trenta giorni il conservatore, accertata la presenza della comunicazione di cui al punto 2) e in mancanza della comunicazione ostativa alla cancellazione, procede d’ufficio alla cancellazione dell’ipoteca entro il giorno successivo e fino all’avvenuta cancellazione rende comunque conoscibile ai terzi richiedenti la comunicazione di cui al punto 2).

4) Per gli atti previsti nei punti precedenti non è necessaria l’autentica notarile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *