Brand Reputation: Come le aziende gestiscono la propria reputazione per incrementare le vendite

Ogni Azienda, sia che si affacci oggi sul mercato per la prima volta oppure che intenda consolidare la propria market share, non può non tenere conto di quanto e soprattutto di come i suoi marchi vengano percepiti dai consumatori, siano essi clienti effettivi o prospect.

La gestione della Brand Reputation assume pertanto un’importanza capitale, dal momento che è proprio con questa terminologia che viene inteso l’insieme delle procedure da mettere in atto affinché un’ azienda assicuri ad un proprio prodotto, o più in generale ad una intera linea di prodotti, un incremento costante del valore percepito dai propri consumatori.

Oggi gran parte delle tecniche di costruzione del Brand passano attraverso la Rete ed i Social Network: una presenza stabile ed efficace sul web rientra infatti fra le più efficaci azioni di Brand Reputation.

Attraverso una gestione attenta della Brand Reputation l’Azienda mira

  • a costruire una credibilità ed una autorità del marchio,
  • ad aumentare nei propri Clienti la consapevolezza del marchio, ovvero la Brand Awareness.

Un marchio percepito in modo positivo dai Clienti rende essi stessi fedeli ambasciatori dell’Azienda che da quel marchio è rappresentata.

Come funziona

Il marchio Ferrari o, per fare un esempio altrettanto efficace ma in un’altra categoria merceologica, il marchio Ferrero hanno una altissima Brand Reputation, dal momento che basta il loro apparire su prodotto qualsiasi per connotare lo stesso dei medesimi fattori positivi e di qualità che vengono di solito associati in un caso alle auto e nell’altro alla crema al cioccolato.

Un oggetto marchiato Ferrari acquista automaticamente equity ovvero valore rispetto ad un oggetto con le stesse caratteristiche ma di un altro marchio, senza che il consumatore se ne dispiaccia: il marchio con un’ottima reputation è percepito come sinonimo di qualità.

Un’ elevata Brand Reputation rende quindi i Clienti felici di acquistare e di pubblicizzare i prodotti e/o i servizi dell’Azienda, ed è quindi questo il fine ultimo che spinge le Aziende ad investire tempo e denaro in questa forma più avanzata di comunicazione.

Si badi bene che la reputazione non è solo un discorso di conoscenza del marchio di tipo pubblicitario “classico”, ma abbraccia molti canali bidirezionali ed intende creare “engagement” piuttosto che semplice informazione.

Uno spot da solo non basta a costruire un brand di qualità.

Come accennato, se aumenta il valore percepito di una linea di prodotto, aumenta implicitamente anche la sua Brand Equity, il cosiddetto “patrimonio di marca”.

Brand Reputation quindi crea Brand Equity attraverso un circolo virtuoso che vede l’Azienda posizionarsi sempre più al centro della “confort zone” all’interno della quale il consumatore si sente sicuro dell’acquisto.

Ma come si fa in pratica ad incrementare la propria Brand Reputation?

Il punto di partenza della strategia di Brand Reputation è solitamente l’analisi ovvero della situazione attuale.

Attraverso software che scandagliano la rete è possibile avviare azioni di Brand Monitoring che mirano a comprendere come è percepito il marchio.

Questo è essenziale per capire quale sia lo stato dell’arte e quindi quali azioni apportare per ottimizzare lo scenario attuale.

Esistono infatti software che sono in grado di misurare i sentimenti intorno ad un determinato prodotto o servizio: è da questo che si parte solitamente.

La reputazione poi si costruisce con azioni sinergiche che spaziano dal SEO (posizionamento nei motori di ricerca) al SEM (Search Engine Marketing), ma quelle più efficaci, come detto in precedenza, sono quelle che utilizzano i social media e che mirano quindi ad instaurare un rapporto diretto, bidirezionale con i Clienti improntato a criteri di trasparenza.

L’ingaggio di un opinion leader che abbia una vasto numero di follower sui principali social è infine l’azione più efficace per legittimare la reputazione di un marchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *