La lunga carriera lavorativa di Ettore Sansavini

Ettore Sansavini è un personaggio di primo piano nel settore della Sanità Privata: è infatti il Fondatore, Presidente e Amministratore delegato di GVM Care & Research, nonché membro del Comitato Esecutivo Aiop Nazionale, Coordinatore all’interno della Commissione Aiop Alta Specialità-Alta Complessità e componente della Commissione Sanità di Confindustria Emilia Romagna.

Negli anni, l’imprenditore romagnolo è riuscito a costruire un network sanitario di grandissime dimensioni e di ottimo livello. Partendo da un semplice lavoro presso una clinica durante gli anni Sessanta, ha saputo far maturare l’esperienza acquisita, che, insieme alle spiccate doti imprenditoriali, gli ha permesso di raggiungere obiettivi di alto livello.

In particolare, nel 1973, Sansavini è stato chiamato a dirigere, in provincia di Ravenna, la Casa di Cura Villa Maria di Cotignola (oggi Maria Cecilia Hospital), dove ha saputo muoversi con grande impegno e professionalità, creando una realtà di eccellenza nel campo cardiovascolare, grazie alla collaborazione di medici di fama internazionale. Pian piano, Sansavini ha acquisito una parte delle azioni della clinica di Villa Maria, fino ad arrivare ad ottenere la maggioranza assoluta dei titoli nel 1989, a seguito dell’azione di una merchant-bank.

ettore-sansavini-3

Dopo aver portato ai massimi livelli i settori di cardiochirurgia e cardiologia, Sansavini è riuscito a creare anche un reparto di odontoiatria, che con il tempo ha raggiunto ottimi livelli, andando a porsi quale punto di riferimento in relazione agli interventi eseguiti in anestesia generale.

L’attività è in continua crescita e, dal momento che la Casa di Cura attrae sempre più numerosi pazienti e può vantare reparti di alta specializzazione, si comincia a pensare ad una diffusione sul territorio nazionale. Nascono così diverse strutture in altre regioni italiane, dal Nord al Sud (Emilia Romagna, Liguria, Piemonte, Toscana, Puglia e Sicilia), e ben presto l’interesse del Presidente Sansavini si rivolge anche all’estero, dove vengono stipulate diverse convenzioni, ad esempio con Libia e Tunisia. Questo permette di ospitare nella Casa di Cura anche pazienti nordafricani, che già da tempo si recavano in Italia per farsi curare. Tra il 1975 ed il 1979 Sansavini realizza un incessante lavoro di collaborazione con le ambasciate, in modo tale da poter offrire le dovute prestazioni a numerosi pazienti libici, attirati molto spesso anche dai professionisti ben noti che operavano in clinica.

I successi raggiunti sono riconosciuti, nel corso degli anni, attraverso il conferimento di vari premi e la partecipazione a diversi eventi da parte dell’imprenditore romagnolo: ad esempio, nel 1995 gli viene conferita la Medaglia della Presidenza della Repubblica, che rappresenta un importante segnale, in quanto proviene dal comitato scientifico internazionale del Centro Pio Manzù. Ancora, l’anno successivo Sansavini riceve la Croce di Grande Ufficiale del Sovrano Ordine di Malta, mentre da parte della associazione “Famiglia Romagnola” della sua regione si vede eleggere il “Romagnolo dell’Anno”. Inoltre, prepara diverse relazioni in merito alla sua attività su richiesta di diverse università di prestigio, tra cui anche la Bocconi di Milano. Anche durante manifestazioni dedicate al settore finanziario, riesce ad avere un ruolo di primo piano: nel 1999, infatti, partecipa alla finale del premio “L’imprenditore dell’anno” dove gli viene riconosciuto lo sforzo finanziario in ottica di innovazione e supporto alle idee imprenditoriali.

GVM Care & Research: una realtà italiana di primo piano nel settore sanitario

gvmIl Network GVM Care & Research rappresenta un’importante realtà italiana, in grado di offrire ai pazienti prestazioni in campo sanitario, nella ricerca, nell’industria industria biomedicale, e più di recente anche negli ambiti del benessere termale.

Il gruppo è presente su tutto il territorio nazionale, coprendo varie regioni dal Nord al Sud, con oltre 30 strutture sanitarie tra cliniche e poliambulatori. Inoltre, sono presenti dei punti anche in differenti Paesi esteri, dalla Francia alla Polonia.

Un importante riconoscimento è giunto anche dal Sistema Sanitario Nazionale, che ha riconosciuto l’importante funzione del Gruppo e la sua Alta Specialità, provvedendo dal 1996 ad accreditarlo, con tutti i conseguenti miglioramenti in termini di supporto ed attività sanitaria.

La centralità della persona alla base della sfida di Sansavini

I traguardi che si pone ogni giorno l’imprenditore Sansavini, secondo le sue stesse parole, sono l’innovazione e la capacità di curare i pazienti in modo sempre più efficiente, mettendo la persona sempre al centro del contesto in cui si opera.

Questi obiettivi vengono perseguiti con impegno, considerando anche una gestione sperimentale tra sanità pubblica e sanità privata. Le sfide sono ancora tante ed ogni giorno si presenta una nuova battaglia, che va affrontata con serietà, attraverso il lavoro di medici professionali. Questo è stato il percorso di base seguito da Sansavini, che nel corso degli anni lo ha portato anche ad altre acquisizioni nel campo della produzione e dei servizi, quali ad esempio quella dell’azienda Eurosets, struttura biomedicale in provincia di Modena, che realizza soprattutto ossigenatori e che può vantare attualmente ben 35 brevetti di proprietà.

Ulteriori dettagli sul sito ufficiale di Ettore Sansavini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *