Desiderio di una casalinga

Un passato che ritorna

Quando vivevo con i miei genitori ed ero un ragazzo ancora pieno di brufoli, sfogavo le mie prime pulsioni sessuali chiudendo gli occhi e cercando di visualizzare la nostra vicina di casa. Era una casalinga che poteva avere una quarantina d’anni e che viveva proprio nello stesso pianerottolo insieme a suo marito che lavorava dalla mattina alla sera. Mi attraeva quel suo senso quasi materno che intuivo vedendo il suo prosperoso petto e un sedere formoso che valorizzava ogni cosa indossasse.
Le sottili pareti che dividevano i nostri appartamenti, permettevano di ascoltare ogni rumore e la mia curiosità mi mise nella condizione di spiare con l’orecchio attaccato al muro, quanto avveniva all’interno della sua casa. Trovavo eccitante ascoltare la voce di quella casalinga al telefono quando si confidava con le amiche a proposito dei suoi desideri che, man mano, ebbi modo di scoprire.
Amalia, questo era il suo nome, si lamentava di essere trascurata da suo marito e che questa cosa non faceva che accrescere il suo desiderio di un maschio che la penetrasse a fondo. Inutile dire che quelle sue confidenze mi procuravano una eccitazione che richiedeva un immediato intervento da parte mia per placare quella fame di sesso.
Quando incontravo Amalia per le scale, non perdevo occasione per guardare il suo corpo e a lungo andare, la bella casalinga si accorse di questa mia morbosa curiosità tanto da metterla nella condizione di giocare con me, provocandomi da vera porcella.
Amalia rimase solo un sogno ma il suo ricordo si nascose in qualche parte della mia mente in maniera indelebile.

Un destino che si compie

Da quei primi ardori ad oggi, sono trascorsi molti anni e da ragazzo sono divenuto un uomo con la sua normale vita quotidiana. Nonostante abbia vissuto diverse relazioni e abbia una partner oramai fissa, c’è sempre una sorta di vuoto che mi segue anche quando faccio l’amore. E’ stato per caso che mi sono imbattuto nel sito casalinghealtelefono.net dove mi sono fermato a curiosare preso da un intenso desiderio che ha risvegliato quelle pulsioni che mi ha fatto rivivere quell’interesse per quella mia vicina di casa.
Vedendo che il sito proponeva anche una linea erotica che era dedicata a chi volesse interagire con una le casalinghe al telefono, non ho esitato a comporlo per parlare con una di queste.
Mi ha risposto la voce di una donna matura che mi ha eccitato raccontandomi di quanti e quali desideri era dominata e cosa avrebbe voluto fare ad un uomo disponibile a dedicarle tempo per fare sesso.
Nuovamente il mio istinto si rifece vivo e il desiderio di quand’ero ragazzo prese corpo, tanto da riportarmi indietro nel tempo e riprovare le gioie di saziarmi da solo di quella voglia di casalinga che covava dentro di me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *