Noleggio a lungo termine o auto di proprietà?

Il confronto tra un’auto di proprietà e un’auto noleggiata a lungo termine si dimostra a favore di quest’ultima formula qualsiasi tipo di veicolo si scelga, dalle utilitarie più piccole alle coupé più lussuose.

Per averne una conferma, si può fare riferimento a un raffronto diretto tra i costi previsti per entrambe le formule prendendo come modello di partenza un suv come l’XC60 della Volvo: un veicolo il cui prezzo si aggira attorno ai 40mila euro.

Prendendo in esame le diverse voci di costo per un periodo di tempo di 48 mesi (4 anni) e un chilometraggio di circa 100mila chilometri, ci si può rendere conto con una certa facilità dei motivi per cui il NLT è da considerarsi un’opzione conveniente.

Confronto tra noleggio a lungo termine e acquisto

 

Analizziamo, prima di tutto, i costi relativi all’acquisto: si è detto del prezzo di partenza pari a 40mila euro, dal quale si può scalare uno sconto ipotetico, applicato dal concessionario, del 10%, cioè di 4mila euro.

Si arriva, così, a 36mila euro: ma a tale cifra è opportuno sommare le spese per la messa su strada e l’immatricolazione (circa 1000 euro) e i 6mila euro di interessi (immaginando un tasso del 4%) per il pagamento a rate. Ecco che il costo totale di acquisto è di 43mila euro. 

Prendere un auto a noleggio per più di 24 mesi

Ma un’auto di proprietà prevede anche dei costi di gestione non indifferenti: dalle gomme (1000 euro) alla manutenzione ordinaria e straordinaria (3500 euro), dalla tassa di proprietà (2mila euro) all’assicurazione RCA (3500 euro), senza dimenticare le diverse garanzie accessorie quali il soccorso stradale, la polizza infortuni, la kasko e la garanzia furto e incendio.

Il totale dei costi di gestione arriva, così, a circa 25.500 euro. Sommando i 43mila euro dell’acquisto a tale importo, il risultato è di 68.500 euro: si può comunque pensare di essere in grado di rivendere l’usato per una cifra attorno ai 16mila euro, così da arrivare a 52.500 euro. 

Dopo quattro anni il costo della proprietà è di 52.500 euro, insomma. Già, ma cosa accadrebbe se si decidesse di non acquistare il suv della Volvo ma di noleggiare a lungo termine? Molto semplicemente, il risparmio al termine dei 48 mesi sarebbe ben superiore ai 7mila euro: sì, perché a fronte di un versamento iniziale di 4mila euro, la rata mensile sarebbe di circa 850 euro, e il costo complessivo non supererebbe i 45mila euro. 

Insomma, nel caso di questo veicolo il risparmio tra noleggio a lungo termine e acquisto sarebbe, in termini percentuali, di più del 14%. Più o meno, gli stessi margini si notano – con differenze più o meno ampie, ma sempre a favore del noleggio a lungo termine – per qualsiasi tipo di veicolo.

Appare chiaro, dunque, perché i numeri testimonino la convenienza del NLT: una formula a cui, non a caso, si stanno rivolgendo sempre di più anche i privati, che stanno seguendo – in questo senso – l’esempio degli imprenditori, delle aziende e dei lavoratori autonomi che già da tempo hanno capito e colto le potenzialità di una soluzione tanto vantaggiosa. 

Per maggiori informazioni e soluzioni, visitare il sito www.gocar.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *