Come risparmiare durante una vacanza in Salento

Pernottamento, cibo, divertimento: Chi lo dice che in viaggio bisogna spendere per divertirsi? Alternative semplici per una vacanza anti-crisi.

Una stanza in un b&b con piscina in Salento, viaggio in aereo fino a Brindisi, spese per il noleggio dell’auto, eccetera; ecco che la vacanza diventa in poco tempo un vero e proprio salasso. Ma, si sa, in viaggio non bisogna badare troppo al portafogli, almeno così dicono. Sicuri, invece, che non sia possibile divertirsi allo stesso modo (magari anche di più) senza darsi allo sperpero spinto? Ecco alcune semplici soluzioni per ridurre i costi del proprio soggiorno in Salento.

Step 1: il viaggio

Un viaggio aereo verso Brindisi può comportare un dispendio economico notevole, specie se non ci si è mossi per tempo. Il treno non è poi tanto più conveniente, a maggior ragione se consideriamo che Italo non copre tale tratta e occorre confidare nella fortuna di trovare qualche offerta con Trenitalia. mai come oggi, l’unione fa davvero la forza: se vi sposterete in auto, basterà inserire un annuncio su blablacar, tirarsi dentro qualche autostoppista 2.0 e abbattere le spese. Ovviamente, se siete un gruppo già formato, non avrete bisogno di racimolare sconosciuti per strada. Allo stesso modo, potete essere voi a richiedere un passaggio, scommettiamo che troverete facilmente?

Step 2: il pernottamento

Piattaforme come Airbnb permettono di individuare soluzioni economiche ed efficienti anche per il pernottamento, basta solo un minimo di spirito di adattamento. Sempre su internet, occhio alle offerte last minute da individuare (e bloccare immediatamente) su portali di comparazione e aggregatori di offerte.

E se non volete affidarvi al web, potete orientarvi verso la soluzione mai desueta dell’appartamento in affitto: un paio di stanze, qualche letto sistemato alla bell’e meglio ed ecco che le spese di alloggio si dimezzano; in fondo, in casa ci starete ben poco, no?

Step 3: mangiare e bere

In Salento la rosticceria è buonissima ed economica: al costo di 1 euro, 1,50 o al massimo 2, è possibile acquistare calzoni, rustici e altre specialità locali: uno o due pezzi e sarete già sazi. E poi piccoli supermercati aperti la sera per acquistare birre e panini, chioschetti con prezzi abbordabili, furgoni che preparano saporiti panini con la carne e ripieni di ciò che più vi aggrada: tra i 2,50 e i 5 euro sono sufficienti per una cena completa e soddisfacente.

Step 4: Divertirsi

Ok, se avete voglia di spendere soldi per divertirvi, in Salento non avrete grandi difficoltà a trovare il modo. Se però volete trascorrere serate divertenti senza abbattere le finanze, restate calmi: sono tantissimi i lidi sulla spiaggia che organizzano serate di ottimo livello senza dover pagare un solo euro di ingresso. E poi fiere, sagre e spettacoli nelle piazze, dance hall ed eventi di pizzica, tutto gentilmente offerto dalle amministrazioni comunali o da gestori che puntano più sulla vendita dei cocktail che sul biglietto d’ingresso: basta solo informarsi per tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *